FIMAA - Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari




CHI SIAMO
ASSOCIATI
NUDA PROPRIETA'
NEWS
RASSEGNA STAMPA
SOTTO...CASA
L'esperto risponde
CERCA CASA




 

14/12/03 n.1

D: Dopo sei mesi di ricerche, ho visionato un appartamento di mio gradimento. L'agente immobiliare che mi ha accompagnato nella visita, debbo dire molto diligentemente, mi ha consegnato il giorno stesso dell'appuntamento tutta la documentazione necessaria per consentirmi di prendere una decisione velocemente. Per motivi vari ho atteso alcuni giorni prima di mettermi in contatto con l'agente immobiliare e quando l'ho fatto mi è stato detto che era appena stata raccolta la proposta di acquisto di un altro cliente. Io, che non volevo perdere l'appartamento, ho tentato di convincere l'Agente Immobiliare affinchè mi consentisse di inserirmi nella trattativa, ma con mia grande sorpresa egli è stato irremovibile sostenendo che non avrebbe potuto riaprire le trattative se non dopo la conclusione, se negativa, di quella già in corso. È una procedura corretta ?

Risponde: Roberto Maccaferri, presidente FIMAA Bologna
Il Suo quesito mi permette di toccare diversi aspetti che mi stanno a cuore. Innanzitutto sono dispiaciuto per l’occasione che Le è sfuggita, conosco bene la situazione. Purtroppo, quando l’appartamento è uno solo, il fatto che un solo cliente lo possa acquistare fa si che il caso verificatosi rientri nella natura delle cose: è solo una questione di tempi. Debbo comunque confermarLe che il professionista della mediazione con cui ha avuto occasione di rapportarsi nell’occasione si è comportato in maniera ineccepibile fornendole dapprima la documentazione ed i dati necessari fin dal primo incontro e successivamente mantenendo un comportamento eticamente più che corretto rifiutandosi di sovrapporre più trattative.
Sarebbe inqualificabile il caso del mediatore che non dovesse rispettare la priorità venutasi a creare a favore di un cliente che abbia sottoscritto una proposta di acquisto corredandola di un assegno avente valore di caparra. Solamente qualora la trattativa dovesse culminare con la mancata accettazione da parte del venditore, se ne potrà iniziare una nuova con un altro cliente. Sono certo che non tarderà a trovare un altro immobile di Suo gradimento, ma, forte della recente esperienza, cerchi di limitare allo stretto necessario, facendosi aiutare dal Suo Agente Immobiliare, i tempi per le valutazioni del caso e vedrà che questa volta arriverà per prima.

[torna alla lista delle domande]

L'esperto risponde
webmaster: Stefano Roffi