FIMAA - Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari




CHI SIAMO
ASSOCIATI
NUDA PROPRIETA'
NEWS
RASSEGNA STAMPA
SOTTO...CASA
L'esperto risponde
CERCA CASA




 

28/09/03 n.2

D: 2. Sono in procinto di acquistare un appartamento facente parte di un fabbricato oggetto di una completa ristrutturazione. L'agente immobiliare che si occupa delle vendite mi ha detto che potrò utilizzare le cosiddette "detrazioni fiscali del 36%". Mi risultava che fossero scadute il 30/6/03. Sono state rinnovate ?

Risponde: Roberto Maccaferri, presidente FIMAA Bologna
Effettivamente Le confermo che gli incentivi per il recupero del patrimonio immobiliare sono state rinnovate. Sarà ancora possibile godere delle detrazioni IRPEF previste dalla legge per la spese, il cui pagamento deve venire effettuato tassativamente entro il 31/12/03, relative ad opere di ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo che dovranno essere ultimate entro il 30/6/04. Hanno diritto ad accedere a dette agevolazioni solamente i privati.
Esistono due casistiche. Vi sono coloro che hanno il possesso di un bene immobile ad uso residenziale (e non, purchè sia inserito in un edificio prevalentemente residenziale) e, decidendo di effettuare le opere di cui sopra, seguono le modalità dettate dalla procedura di legge inoltrando un'istanza presso gli uffici competenti al fine di poter mettere in detrazione dal proprio imponibile IRPEF, in 10 quote annuali costanti, il 36% della spesa sostenuta con un tetto massimo di 77.468,53 € (150 milioni di vecchie Lire). Il vantaggio fiscale è inoltre riservato a chi dovesse acquistare un immobile ristrutturato da un'impresa che abbia effettuato sull'edificio le opere di cui sopra; in questo caso il soggetto potrà mettere in detrazione dal proprio imponibile IRPEF, sempre in 10 quote annuali costanti, una somma pari al 25% del prezzo pagato per l'immobile con lo stesso tetto massimo del caso precedente.

[torna alla lista delle domande]

L'esperto risponde
webmaster: Stefano Roffi