FIMAA - Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari




CHI SIAMO
ASSOCIATI
NUDA PROPRIETA'
NEWS
RASSEGNA STAMPA
SOTTO...CASA
L'esperto risponde
CERCA CASA




 

09/03/03 n.3

D: 3. Due anni fa ho affittato un appartamento e adesso ho deciso di cambiare casa. Ho letto nel contratto che devo dare un preavviso di sei mesi; ma se io trovo una casa da occupare subito e magari trovo un altro inquilino che prende il mio posto, potrei liberarmi prima?

Risponde: Avv. Marcello Morace, consulente legale FIMAA
Immagino innanzitutto che il suo contratto sia probabilmente riconducibile alla disciplina della legge 431/98 che ha riformato la vecchia legge sull'equo canone; quindi i patti col locatore ricadono in una normativa determinata. Il preavviso di sei mesi deve essere sempre riconosciuto, tranne naturalmente un diverso assenso del locatore che è indispensabile anche per il subentro di un nuovo conduttore. Stipulando un contratto, il lettore lo ha fatto personalmente; egli infatti è l'unico responsabile relativamente agli obblighi assunti nei confronti del locatore. Una sostituzione con un'altra persona, non è ammissibile contrattualmente tranne che, con l'assenso del locatore e comunque si tratterebbe di fatto di un nuovo contratto; potrebbe anche essere, anche se molto raramente, che al conduttore sia riconosciuta la possibilità di subaffittare l'immobile, ma l'inquilino originale rimane comunque obbligato verso il locatore.
In definitiva se vorrà derogare al preavviso o proporre un nuovo inquilino, dovrà avere l'autorizzazione del locatore, meglio se scritto. Tale problematica è frequente soprattutto a Bologna in quanto città universitaria; è prassi comune che gli studenti si avvicendino, tanto che si stipulano sempre di più contratti con un due o più conduttori e con la presenza di una clausola che dia la possibilità di sostituire gli inquilini, sempre se di gradimento del proprietario, man mano che lasciano l'immobile. In questo modo viene eliminato il problema del preavviso e la presenza di due o più conduttori garantisce maggiormente il locatore.

[torna alla lista delle domande]

L'esperto risponde
webmaster: Stefano Roffi